Il soggiorno luganese di Michail Bakunin

04

Il soggiorno luganese di Michail Bakunin

Il celebre rivoluzionario, filosofo e anarchico russo Michail Bakunin (1814-1876) trascorse alcuni mesi del suo ultimo anno di vita a Lugano dove, il 16 aprile 1875, acquistò una proprietà in territorio di Besso, verso Soldino, da Giovanni Fumagalli fu Gaetano (Foglio Ufficiale, 23 aprile 1875).

Il 7 ottobre 1876, dopo il suo decesso, la casa fu messa all'asta dall'avv. Emilio Censi: "Incanto per la vendita della casa posta in territorio di Lugano ove dicesi a Besso, con canvetto, casa colonica, stalla, fienile e terreno annessi della misura approssimativa di 9000 metri quadrati" ("Gazzetta ticinese", 21 settembre 1876). La villa fu acquistata da Rosalia Defilippis, proprietaria di diversi terreni a Soldino.
Nel 1896 Villa Besso apparteneva a Giovanni Ferri (direttore del liceo di Lugano), che aveva sposato una Defilippis. Giovanni visse nella villa fino al 1921. Una mappa del 1909 situa l'edificio lungo Via Seminario (l'attuale Via Soldino), strada che fu costruita attraverso i terreni appartenuti a Bakunin. La "Gazzetta Ticinese" del 23 agosto 1927, conferma questa ubicazione: "(...) Sole, verso Moncucco, due villette: l'una assorbita ora dalla Clinica, e l'altra, ora pure di proprietà della Clinica, conosciuta per essere stata dimora, negli ultimi lustri del secolo scorso, del vecchio Arcès, repubblicano e avverso a Napoleone III, di Michele Bakunin e di Benedetto Malon, quest'ultimo redattore di una rivista che, verso l'80, usciva a Lugano sotto il titolo Le Socialisme".

La casa fu probabilmente demolita nel 1934, con l'estensione della vicina Clinica Luganese.

(Damiano Robbiani)
Dettaglio di una mappa del 1909