"Alla Lod. Mun. di Lugano./ Onor.mi Sig.ri Sindaco e Cons.i Mun.li/ Maddalena LURASCHI, figlia del fu Giuseppe, di Lugano, MENTECATA, si trova AMMALATA./ La sottoscritta Antonia Luraschi, di lei zia, ebbe sinora a mantenerla, OCCUPANDOLA IN QUALCHE MODO NEL SUO MESTIERE DI LAVANDAJA./ Ora però che Maddalena è INFERMA, la ricorrente non può approfittarne e quindi pregherebbe il lod. Mun. a volere decretare a favore della POVERA STUPIDA un SOCCORSO./ Confida nella generosità di quest'inclito Magistrato e intanto si dichiara Delle SS. LL. OO. e". + "Dichiaro che la succitata Luraschi è di GRACILE COSTITUZIONE ed INFERMA DI MENTE. DOTT. DE CARLI". FINE.

27 febbraio 1874
Segnature
Segnatura:
FO 391C/II .10

Luoghi:

Relazioni

Luoghi

Inventario