Fontana Antonio Bossi

Tipologia
fontana
Numero d'inventario
Numero:
2113
Inventario:
CCL
Parcella
235
Sezione
Lugano - Lugano
Indirizzo
Piazza R. Rezzonico
Storia
La fontana, di Otto Maraini e Luigi Vassalli, fu costruita a ricordo dell’apertura dell’acquedotto comunale (1895) grazie a un lascito dell'industriale Antonio Bossi (1829-1893). Alla realizzazione della fontana collaborò L. Vassalli nelle parti in bronzo. 
Dimensioni
Unità di misura:
cm
Altezza:
600
Larghezza:
750
Profondità:
750
Modalità di acquisizione
donazione
Descrizione fisica
Parte inferiore costituita da una base e da 4 bacini sormontati da mascheroni e conchiglie; parte superiore costituita da uno zoccolo con delfini che sostengono un bacino circolare decorato con teste leonine.
Stato di conservazione
Note:
Manutenzione da iniziarsi dopo l'intervento di restauro
Data rilevazione:
21.06.2022
Principali problemi conservativi:
Patina biologica, alterazione cromatica, macchie (da percolazione cationi metallici), esfoliazione della pietra, ossidazione dei bronzi. rischio esistente, controllare aggiunte di cloro nelle acque. Funzionalità dei bocchettoni per l'uscita dell'acqua compromessa (ostruzioni), di modo che percolazioni di acqua interessano pietre e bronzi.
Bibliografia
AA.VV., Il Liberty italiano e ticines, cat.mostra, Lugano, 1981, p.212
M.Agliati, Lugano del buon tempo, Lugano-Locarno, 1983,p.93, ill.nn.53 e 56
Osservazioni: In cat.mostra, 1981 e in Soldini, 1989 
Materia e tecnica
Bronzo, pietra, granito
Caratteristiche materiali e requisiti tecnici
calcare di Viggiù (fusti a sostegno delle cinque vasche e per ornamenti a volute del primo livello) granito rosa di Baveno e il granito bianco biotitico (vasche di raccolta dell’acqua, base dei fusti a sostegno delle quattro vasche al primo livello e il bordo della vasca al livello del terreno)
Responsabilità
Data compilazione:
25.01.2022
Azione:
creazione
Compilatore:
Alamia Federica

Relazioni

Opera d'arte

Persona

Tema

Quartiere

Collezione

Luoghi

Inventario