Conservatorio della Svizzera Italiana

1901-1903 1926
Numero d'inventario
Numero:
02-103-A
Inventario:
UPCL
Numero:
A-2238
Inventario:
UBC
Numero:
L44
Inventario:
NAPR Lugano, Castagnola e Brè
Inventario:
SPU-Architettura ticinese dal 1850 al 1930 - segnatura 129 - 0
Parcella
1336
Indirizzo
Via Soldino 9, 6900 Lugano
Tutela
Tutela:
587
Autore
Zanini, Paolo
Storia
Inaugurato ufficialmente il 20 dicembre 1903, il Seminario diocesano fu costruito per volontà dell’amministratore apostolico mons. Vincenzo Molo su progetto dell’architetto Paolo Zanini di Cavergno. Con il trasferimento del seminario a Friburgo (1969) l’edificio venne adibito dapprima a scuola magistrale, poi a scuola media. Nel 1999 il vescovo mons. Giuseppe Torti inaugurò il nuovo centro polivalente San Carlo, che oggi ospita la Fonoteca nazionale e il Conservatorio della Svizzera italiana. All’esterno è stata collocata la statua di San Carlo dello scultore Cristoforo Vicari di Caslano, scolpita nel 1909 per il pulpito della cattedrale di S. Lorenzo.
Note

BIBLIOGRAFIA

  • AAVV. Il Liberty italiano e ticinese. Roma 1981, p. 213;
  • INSA, Inventario Svizzero di Architettura 1850-1920: città Locarno, Le Locle, Lugano, Luzern, vol. 6, Berna 1991, p. 340;
  • AAVV. Kunstführer durch die Schweiz, vol. 2, Berna 2005, p. 716;
  • AAVV. Guida d’arte della Svizzera italiana. Bellinzona 2007, p. 315.
Responsabilità
Data compilazione:
12.02.2021
Compilatore:
Federica Alamia
Data compilazione:
16.12.2021
Azione:
revisione
Compilatore:
Donato Anchora

Relazioni

Iconografica

Fotografia

Tema

Quartiere

Luoghi

Inventario