Chiesa di S. Nicolao della Flüe

XX sec.
Numero d'inventario
Numero:
A-862
Inventario:
UBC
Numero:
02-101-A
Inventario:
UPCL
Numero:
BCL97
Inventario:
NAPR Lugano, Castagnola e Brè
Parcella
1826
Sezione
Lugano - Lugano
Indirizzo
Via Mons. A. Jelmini 4, 6900 Lugano
Tutela
Tutela:
587
Tutela:
locale, in vigore
Autore
Antonini, Giuseppe
Storia
Voluta dal vescovo di Lugano Angelo Jelmini come santuario votivo nei difficili frangenti della seconda guerra mondiale, la chiesa è dedicata al santo patrono della Svizzera, Nicolao della Flüe. Fu costruita tra il 1947 e il 1950 su progetto dell’architetto luganese Giuseppe Antonini, che la concepì a pianta rettangolare con pietre a vista. La grande porta di bronzo è opera dello scultore italiano Venanzo Crocetti (1913-2003), mentre la vetrata sul lato destro, composta da 76 pannelli con scene dell’Antico e del Nuovo Testamento, è dell’artista zurighese Willy Kaufmann (1920-78). All’interno si possono ammirare opere di Angelo Biancini, Vittorio Calvi, Giuseppe Perseghetti e Remo Rossi.
Note
BIBLIOGRAFIA
  • Rivista Tecnica, n.6, (1950);
  • Giornale del Popolo 10.05.1950;
  • AAVV. Kunstführer durch di Schweiz, vol. 2, Berna 2005, p. 716;
  • AAVV. Guida d'arte della Svizzera italiana. Bellinzona 2007, p. 315.
Responsabilità
Data compilazione:
01.02.2021
Compilatore:
Federica Alamia
Data compilazione:
14.12.2021
Compilatore:
Donato Anchora

Relazioni

Fotografia

Tema

Quartiere

Luoghi

Inventario